February 23, 2019
You can use WP menu builder to build menus

Il Team Working

gen 31, 2019

Per far fronte ad un Mercato instabile, contratto, a volte diffidente, si è reso necessario negli anni un cambiamento culturale e lavorativo.

Il Cliente chiede e pretende un servizio in sempre minor tempo, a volte anche a rischio della qualità…si è reso dunque necessario abbandonare il “si è sempre fatto così” al fine di crescere affinando le proprie competenze non soltanto tecniche ma relazionali ed emotive.

Per trasformare una visione in un progetto concreto ed efficiente è importante che le persone lavorino insieme comprendendosi reciprocamente anche nelle loro differenze, valorizzando i punti di forza e accettando le debolezze proprie e altrui.

Un Team vincente decreta il successo dell’azienda ma saper dar vita ad un team produttivo richiede molte abilità personali: comunicazione efficace, comprensione dei bisogni altrui, senso di appartenenza, circolarità delle informazioni, gestione dei conflitti…E’ importante lavorare in un’ottica di coesione indipendentemente dal ruolo, così da creare un clima di fiducia e collaborazione, comprendendo l’importanza e l’utilità del contributo individuale al lavoro di gruppo. 

La Leadership efficace

gen 31, 2019

Guidare, motivare, delegare, saper dire di no… organizzare…sono requisiti fondamentali per la professionalità di un Manager; tuttavia l’attuale contesto di mercato rende tutto più critico, il tempo che incalza, le continue richieste, i ritmi di lavoro serrati fanno si che spesso la comunicazione viene penalizzata e senza una leadership di eccellenza le relazioni vengono penalizzate.

Migliorare le proprie abilità relazionali permette di rapportarsi ai propri collaboratori con maggiore efficacia aumentando così il livello della loro motivazione e performance. 

Il Cambiamento: risorse mentali ed emotive.

gen 31, 2019

Siamo di fronte a profondi cambiamenti e trasformazioni in ogni ambito aziendale e sociale.

Il cambiamento può generare sentimenti e sensazioni di instabilità, di disagio o stress…

Come gestire dunque il cambiamento?

Dal BEN ESSERE al BEN FARE

gen 31, 2019

Aumentare il ben-essere nei contesti lavorativi, attivando energie positive, diventa di grande aiuto per il lavoratore, che, motivato, trova più significato nel lavoro che svolge traducendolo in ben-fare.

Prendere consapevolezza delle proprie risorse interne sia emotive che mentali permette di rapportarsi con se stessi e con gli altri con maggiore efficacia aumentando così il livello della motivazione e della performance.

Migliorare la qualità del lavoro in termini di efficacia e di efficienza permette infine di abbassare la propria soglia di stress

La motivazione intrinseca passa attraverso l’energia positiva, la propria “vision” sempre orientata alla RESILIENZA, quella capacità di resistere allo stress, superare gli ostacoli nonostante la fatica, e rimanere motivati nel perseguire i propri obiettivi nonostante le frustrazioni e gli insuccessi.

La relazione e la motivazione sono dunque al centro del processo di empowerment

La comunicazione assertiva e la gestione dei conflitti: Chiarezza Empatia e Persuasione

gen 31, 2019

Raggiungere un equilibrio interiore senza prevaricare nè soffocare se stessi, guidare e orientare gli altri con empatia agendo sulle loro motivazioni; imparare a riconoscere emozioni e sentimenti, comunicare con un semplice gesto. Le regole del mondo del lavoro sono cambiate; si pone al centro la Relazione.

Quando la comunicazione interpersonale si fa difficile o conflittuale genera ansia e disagio; sono sempre più frequenti sul lavoro i momenti di tensione dovuti a incomprensioni, fraintendimenti, polemiche…tutto ciò va a incidere negativamente sui risultati, sul clima aziendale e sul proprio benessere psicologico.

L’assertività rappresenta un valido e concreto supporto per gestire tali situazioni.

Auditor sui Sistemi di Gestione Anticorruzione – ISO 37001 (Corso Qualificato AICQ-SICEV) – In collaborazione con GLOBE

gen 24, 2019

La UNI ISO 37001 si propone quale supporto operativo per, identificare e prevenire i rischi di corruzione e per attuare e rafforzare – ove applicabili – i presidi già previsti dai Modelli di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del D. Lgs. 231/01 (MOG 231) e dai Piani Triennali di Prevenzione della Corruzione ai sensi della Legge 190/2012 (PTPC) e del Piano Nazionale Anticorruzione.

Il corso fornisce esperienze ed indicazioni pratiche su come applicare un sistema di gestione anticorruzione, con un focus specifico su come condurre un processo di  valutazione del rischio e i successivi audit.